Contenuto principale

IncontriPubbliciGAL BorbaTerminato il percorso di animazione territoriale volto alla preparazione della Strategia di Sviluppo Locale 2023/2027, che ha visto l'organizzazione di 8 incontri pubblici (uno a Ponzone e Cassine, 2 ad Acqui Terme, Belforte Monferrato e Roccaverano), da cui emerge un’analisi approfondita e determinante per programmare gli interventi futuri.

A partire dall’individuazione dei punti di forza e di debolezza, sono emerse esigenze specifiche a cui gli interventi della prossima programmazione dovranno dare risposte. Ne citiamo alcune come la necessità di sostenere la competitività e la diffusione dell’innovazione delle imprese locali, favorire la diversificazione nelle aziende agricole (accoglienza turistica, agricoltura sociale, laboratori di trasformazione) e il ricambio generazionale, promuovere l’occupazione e sostenere la creazione di nuove imprese soprattutto a favore dei giovani, rafforzare la capacità di accoglienza turistica del territorio (potenziamento della capacità ricettiva, miglioramento quantitativo e qualitativo dei servizi al turista).

Il GAL Borba, che ha ampliato il suo raggio d'azione grazie all’aggiunta di tre nuovi comuni, Gamalero, Castelnuovo Bormida e Montaldo Bormida (dove si è svolto un incontro di presentazione con la cittadinanza), ha individuato una Strategia di Sviluppo Locale guidata dalle seguenti linee guida. Alcune confermano le direttrici di intervento già presenti nella precedente programmazione, come:

  • sostenere un'agricoltura di qualità, secondo la logica delle filiere agricole e la collaborazione con il Biodistretto e il nascente Distretto del Cibo,
  • sostenere la diversificazione delle attività agricole (agriturismi, fattorie didattiche, agricoltura sociale),
  • organizzare e consolidare la proposta turistica, anche tramite la ricettività extralaberghiera (bed and breakfast, case vacanza, bar, ristoranti, ecc), e finanziare interventi a servizio della rete sentieristica (aree attrezzate, colonnine di ricarica, ciclofficine, ostelli, aree camper, ecc),
  • sostenere la nascita di nuova imprenditorialità,
  • promuovere il recupero del patrimonio storico architettonico dei borghi.

Altre segnano elementi di novità:

  • la possibilità di finanziare punti vendita aziendali anche in territorio urbano,
  • la costituzione di Smart Villages, dove il focus sarà posto sulla partnership pubblico-privata e l’innovazione digitale,
  • un’azione di accompagnamento legata alla sperimentazione agronomica di alcune varietà (mandorlo, pesco, albicocco, ecc).

Operativamente il GAL Borba si occuperà di fare dei bandi, che saranno rivolti sia a Enti Pubblici che a operatori privati in campo agricolo, turistico, artigianale e commerciale, per lo sviluppo di progetti che prevederanno una quota di contributo a favore dei beneficiari. La programmazione 2023/2027 partirà a inizio 2024 e terminerà il 31/12/2029.

“Grande soddisfazione, ha commentato il Presidente Gianmarco Bisio, per questa fase di animazione territoriale che, come GAL Borba, abbiamo voluto fosse più capillare possibile con ben otto incontri pubblici a copertura di tutto il territorio, oltre al questionario e alle interviste dirette a testimoni privilegiati. La strategia 2023/2027 sarà in continuità con la strategia 2014/2022 ma con alcuni elementi di novità, dalla possibilità per le imprese di attivare punti vendita anche collettivi in territorio urbano, agli Smart Village, all’attività di sperimentazione agronomica in collaborazione con la Tenuta La Cannona di Carpeneto.”

“Le prossime tappe burocratiche, ha sottolineato il Direttore Fabrizio Voglino, prevedono l’Assemblea dei Soci del GAL Borba il 3 Ottobre e un successivo Consiglio Di Amministrazione per l’approvazione definitiva della SSL 2023/2027, per procedere poi con la formale trasmissione della candidatura entro il 16 Ottobre 2023. La Regione Piemonte comunicherà gli esiti istruttori entro Dicembre 2023, e ci auguriamo di poter pubblicare i primi bandi pubblici di finanziamento rivolti a imprese ed enti pubblici già nei primi mesi del 2024. Altro passaggio molto importante sarà la convocazione dell’Assemblea Straordinaria di aumento di capitale per l’ingresso dei tre nuovi Comuni e la modifica statutaria per l’aggiornamento della compagine societaria.”

 
 
Acqui Terme
 
Acqui
 
Roccaverano
 
Roccaverano
 
Belforte Monferrato
 
Belforte
 
Cassine
 
Cassine